Maps: i luoghi accessibili per i disabili

Ogni giorno il regista Jason Da Silva vive in prima persona le difficoltà che un disabile incontra in una città come New York, a causa della mancanze di strutture adatte alle carrozzine. Ma l’uomo, malato di sclerosi multipla, non si è dato per vinto e ha creato un’applicazione per rendere la vita più facile alle persone con disabilità.
Il progetto somiglia a Yelp, l’applicazione che mostra informazioni dettagliate su ristoranti, bar e negozi. Ma Yelp mostra solo quali posti sono accessibili alle carrozzine e quali no.DaSilva invece, mettendo insieme le Api (Application programming interface) di Google Maps e Google Places, ha lanciato la Axs Map, che classifica i luoghi in base alla loro accessibilità. Il progetto è basato sul crowdsourcing, come Foursquare, quindi il contributo degli utenti aiuta ad arricchire la qualità e la quantità delle informazioni.

image

(Una schermata di Axs Map)

Tutti i ristoranti, negozi e mezzi di trasporto vengono classificati e ricevono un voto in base alla loro accessibilità. Grazie alla collaborazione di Google, esiste già una Axs Maps di San Francisco e New York. In attesa delle altre città.
(www.internazionale.it)

di Giovanni Cupidi