Nasce l’Ufficio nazionale del garante dei disabili

PALERMO. Nasce l’Ufficio nazionale del garante della persona disabile. La sua presentazione ufficiale è prevista per domani pomeriggio alle 17 nella sala Terrasi della Camera di Commercio di Palermo.

Si tratta di un organismo associativo di tipo privatistico che si proietta però in una dimensione territoriale più vasta, con l’ambizione di divenire associazione nazionale di promozione sociale per tutte le persone disabili. “La necessità di creare uno specifico organismo di tutela è sorta dalla oggettiva constatazione che in Italia – afferma Salvatore Di Giglia, il coordinatore nazionale dell’Ufficio -, pur trovandoci in presenza di una delle più avanzate legislazioni in favore delle persone disabili -, viene quotidianamente registrata una forte disattenzione, non attuazione ed, a volte, violazione dei diritti che lo stesso sistema legislativo intende garantire nei vari campi della vita della persona con disabilità”.
L’ufficio, che ha assunto la forma giuridica di onlus, si ispira al principio della solidarietà sociale e intende erogare specifici servizi diretti alla tutela dei diritti civili – in forma singola e collettiva – delle persone con disabilità, comprendente anche quella che si renderà eventualmente necessaria nella fase processuale, nei vari campi della giurisdizione civile, penale o amministrativa. Le macro aree d’intervento su cui agirà sono in particolare la scuola, le barriere architettoniche, la discriminazione, la promozione legislativa, il lavoro e i temi di Handylex. All’incontro di domani, tra gli altri, parteciperanno il presidente della Camera di Commercio di Palermo Roberto Helg, il neo sindaco di Palermo Leoluca Orlando e il presidente del Lions Club Palermo Libertà Leandro Parlavecchio.
“Il nostro Ufficio si pone fra gli scopi primari la tutela e la salvaguardia dei diritti delle persone disabili – sottolinea ancora Salvatore Di Giglia -. Siamo pronti ad ascoltare tutte le istanze di chi è disabile, delle famiglie, associazioni e operatori del settore. La mission è quella di aiutare le tante famiglie siciliane che spesso sono difficoltà quando devono agire legalmente per il riconoscimento dei diritti. Il nostro lavoro si ispira a quello degli avvocati di strada. In un primo momento a chi si rivolgerà a noi garantiremo l’assistenza legale gratuita ed in un secondo momento creeremo un fondo dedicato alle famiglie che hanno difficoltà economiche”. Tra le ultime battaglie che ha portato avanti l’Ufficio del Garante della Persona Disabile di Palermo c’è stata la diffida dell’Amat di Palermo, l’azienda di autotrasporto pubblico, per il mancato funzionamento delle pedane dedicate ai disabili. Quest’ultime, pur essendo tutte presenti nei mezzi, non possono essere utilizzate dagli utenti disabili perché, non venendo periodicamente manutenzionate non sono funzionanti.La costituzione dell’Ufficio Nazionale del Garante della Persona Disabile nasce dall’impegno sul territorio dell’associazione sportiva culturale pro H ‘Aquile di Palermo Onlus’ che ha sempre valorizzato l’attività di tutela e di salvaguardia dei diritti e della dignità delle persone disabili.
In linea con tale obiettivo, ‘Aquile di Palermo’ è riuscita, sin dal 2003, a spingere alcuni Comuni della Provincia di Palermo (Corleone, Piana degli Albanesi, Bisacquino, Prizzi, Ciminna, Valledolmo), ma anche altri ricadenti fuori dalla Regione Siciliana come Ugento (LE) e Gallipoli (LE), ad approvare appositi regolamenti istitutivi della figura dell’Ufficio locale del Garante della Persona Disabile, mediante specifici atti deliberativi dei consigli comunali. Nella quasi totalità dei casi, a tale deliberazione è seguita l’emanazione di appositi provvedimenti di nomina dei responsabili di tali Uffici. Da ultimo, con delibera del Consiglio Direttivo dell’associazione ‘Aquile di Palermo’ del 22 Dicembre 2009, è stato istituito, su base privatistica, l’Ufficio del Garante della Persona Disabile di Palermo. Considerata la positiva esperienza degli Uffici del Garante locali istituiti presso questi Comuni si è poi deciso di istituire con compiti di tutela e coordinamento un Ufficio del Garante Nazionale della Persone Disabile.
( oltrelabirinto.it)

di Giovanni Cupidi

Un commento

  1. PALERMO – Nasce anche a Palermo la figura del Garante dei disabili, sul modello di quanto già fatto a Pisa e Gallipoli e di quanto fanno sempre più comuni. A deciderlo la giunta Orlando, su proposta dell’assessore alle Attività sociali Agnese Ciulla, che adesso invierà al consiglio comunale il relativo regolamento per l’approvazione definitiva.Il Garante sarà nominato dal sindaco e dovrà essere residente a Palermo e avere documentata esperienza, almeno quinquennale, e resterà in carica quattro anni (con possibilità di rinnovo al massimo per altri quattro). Il nominato non potrà ricoprire incarichi pubblici o cariche in partiti o enti. Suo compito sarà sensibilizzare le istituzioni, raccogliere segnalazioni, diffondere la conoscenza delle normative in materia, fornire pareri agli organi comunali, collaborare alla raccolta di dati sulle persone con disabilità, controllare il funzionamento dei servizi, collaborare con le direzioni provinciali del lavoro. Deve relazionare almeno una volta l’anno sul proprio operato e non percepisce compenso, né rimborso spese. 

    "Mi piace"

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...