IL CALCIO D’INIZIO DEI MONDIALI DI BRASILE LO DA’ UN DISABILE CON ESOSCHELETRO

image

E’ significativo che a dare il calcio d’inizio ai Mondiali di calcio di Brasile 2014 sia stata una persona paraplegica indossando un esoscheletro.

 Grazie a questa struttura avvenieristica, che si indossa in tutto il corpo, dalla testa ai piedi, il ragazzo che lo ha indossato ha potuto muoversi, calciare il pallone e percepirne le sensazioni del tatto grazie a una speciale “pelle artificiale”, denominata CellulARSkin, formata da sensori e microprocessori che inviano al cervello le informazioni dell’ambiente (dimensioni, temperatura ecc).

 Questo esoscheletrio, che è frutto di un lunghissimo lavoro di studio di un team numeroso, in sostanza interpreta le intenzioni della persona, attraverso uno speciale casco, traducendole in azioni. In pratica, legge il comando del cervello e lo esegue, dando corpo ai comandi della persona paralizzata. 

Altissima tecnologia per l’apertura di questo mondiale, quindi, ma anche un bel messaggio di inclusione che speriamo non rimanga inascoltato.
 

Un commento