Lettera all’assessore Scavone – Sospensione del Garante per la disabilità (Sicilia)

Il comunicato pubblicato su Facebook delle associazioni delle famiglie e delle persone con disabilità che chiedono la revoca del provvedimento di sospensione
____________
RICHIESTA DI REVOCA DELLA PROCEDURA DI SOSPENSIONE DELLA NOMINA DEL GARANTE

Egregio assessore dott. Antonio Scavone,
Abbiamo appreso della notizia dell’avvio del procedimento di sospensione dalla carica a Garante delle persone con disabilità, del nominato Garante avv. Maurizio Benincasa, giusto Suo provvedimento del 28.07.2020.
Leggiamo dal Suo provvedimento che sarebbe motivato da contestazioni e doglianze provenienti dal terzo settore, in merito, a quanto pare di capire, alla procedura adottata per la nomina del Garante.
Leggiamo che il suo ufficio è preoccupato di un possibile contenzioso legato, sembrerebbe di capire, alla richiesta di accesso agli atti afferente la procedura adottata.
Premesso ciò, le scriventi associazioni, Le comunicano quanto segue.
In via preliminare dobbiamo constatare una solerzia nella storia della Regione Siciliana senza precedenti nell’avvio di una procedura di sospensione dalla carica del Garante, nominato neppure da un mese e Le chiediamo:
COME MAI TANTA SOLLECITUDINE NELL’AVVIARE UN PROCEDIMENTO DI SOSPENSIONE DI UNA CARICA COSI’ IMPORTANTE E DELICATA PER LE PERSONE CON DISABILITA’ “ , CHE AVEVA APPENA INIZIATO A LAVORARE CON GRANDE SODDISFAZIONE PER LE PERSONE CON DISABILITA’, LE FAMIGLIE, LE ASSOCIAZIONI E LE ISTITUZIONI CHE HANNO AVUTO MODO DI INCONTRARLO?
Quale è il motivo e le ragioni che l’hanno indotta ad una decisione così repentina nel periodo delle ferie estive?
Per quale motivo ha ritenuto di privare le persone con disabilità di un punto di riferimento indiscusso e indiscutibile in un momento così delicato per le persone, soprattutto minori di età e le famiglie, anche in vista dell’apertura della scuola che si prospetta problematica, laddove, come è noto, il nominato Garante è una persona esperta a livello sia regionale sia nazionale di scuola dell’inclusione, la cui presenza sarebbe stata di aiuto alle famiglie?
In secondo luogo, Le vogliamo ricordare, che nessuno dei garanti fino ad oggi nominato lo è stato per valutazione comparativa, peraltro non prevista dalla normativa sul garante.
Pertanto, Le chiediamo: come mai, ora e improvvisamente, tanta solerzia nella richiesta di valutazioni comparative, mai viste fino ad oggi?
Leggiamo che codesto assessorato sarebbe preoccupato di un possibile contenzioso legato all’esercizio legittimo di accesso agli atti da parte di terzi interessati.
Orbene, posto che è un diritto dei soggetti legittimati a chiedere l’accesso agli atti, quando mai una amministrazione Regionale può e deve preoccuparsi di una nomina legittima?
Perché egregio assessore non ha lasciato che fossero i richiedenti gli atti ad impugnare loro la nomina del garante davanti al Tar, anche al fine di consentire alle scriventi associazioni di costituirsi a sostegno della nomina con un ricorso ad opponendum, anziché procedere Lei con un procedimento di sospensione preludio ad una decisione di eventuale revoca?

Comprenderà che il suo provvedimento di avvio del procedimento di sospensione è un atto politico, grave e singolare nel momento in cui viene rinnegato un atto legittimamente adottato.
Perché non aspettare con calma il famigerato parere dell’ufficio legislativo e solo dopo eventualmente, allegando tale parere, fare le valutazioni conseguenziali?
Cosa le ha impedito dal punto di vista giuridico e delle scelte legittime amministrative l’attesa del citato parere?
Pertanto, con la presente, le scriventi associazioni nel confermare la loro indiscussa fiducia nei confronti della persona nominata come Garante, con la presente Le chiediamo, l’immediata revoca del provvedimento da lei adottato, in quanto tale provvedimento lede i diritti delle persone con disabilità e delle famiglie che si sono viste privare improvvisamente del loro rappresentante istituzionale legittimo posto a garanzia e tutela dei loro diritti.
Fin d’ora Le comunichiamo che qualora non venga accolta la nostra richiesta e codesto ufficio procedesse alla revoca della nomina del Garante, atteso che lo stesso Garante ha dichiarato che impugnerà la nomina davanti al giudice competente, le scriventi associazioni si costituiranno in giudizio a fianco del garante.
Le associazioni:

Insieme per l’Autismo Onlus
Comitato Siamo Handicappati No Cretini
Autismo Villabate onlus
Associazione Con il Cuore
Vita 21 Enna onlus
La casa di Toti
Associazione Crescere Insieme
UniPhelan – APS  aderente FIRST
Associazione Integra Santa Maria delle Grazie
Movimento Difesa del cittadino (Modica)
Aba Ionico Etnea Onlus
Aidp Siracusa
La Stele di Rosetta
Comitato L’AUTISMO PARLA
Confad – Coordinamento Nazionale Famiglie con Disabilità
AFISBi – La parola nelle mani
Il Sentiero Dorato ONLUS
Associazione Codice Rosso odv
Associazione RESET
Associazione “Così come sei”
Associazione Crescere Insieme onlus
DIVERSAMENTE UGUALI ONLUS
OR.S.A
Co.pro.dis Siracusa
Elpis onlus Enna

L’elenco è in continuo aggiornamento sulla pagina Facebook dell’associazione Insieme per l’Autismo Onlus.