Viaggi Accessibili: Il buon esempio delle Rovine Romane

Monumenti e barriere architettoniche: quando il viaggio è accessibile
Video originale da siviaggia.it
Adattamento Blog di Giovanni Cupidi

Viaggiare, per una persona con disabilità può essere complicato: gradini, pavimentazioni irregolari, centri turistici non accessibili e barriere architettoniche che impediscono la visita ai monumenti simbolo di decine di città nel mondo. Roma e il suo simbolo, il Colosseo, possono essere da esempio.

Per le persone disabili i viaggi accessibili possono essere spesso complicati, perché l’accessibilità è spesso considerata come non prioritaria per la fruizione di una visita. Le esigenze delle persone disabili non sono prese in considerazione da molte agenzie di viaggio. Sono spesso le stesse destinazioni di viaggio ad essere inaccessibili. Camere adattate e non progettate per accogliere un viaggiatore con disabilità motorie o in sedia a rotelle, ingressi sbarrati, mezzi di trasporto inaccessibili. Basti pensare a Londra dove solo 71 stazioni della metropolitana su 270 sono accessibili ai disabili. Fortunatamente, altre realtà europee come il Lussemburgo, che ha conquistato il primo posto per le città più accessibili in Europa nel 2019, può vantare il 33% di attrazioni accessibili e il 18,5% di alloggi accessibili.

Lussemburgo
Roma: Colosseo senza barriere architettoniche

In Italia, sono i simboli della capitale ad essere da esempio. Sebbene la città stessa sia spesso complicata da visitare per il turista con disabilità per via delle limitate opzioni di viaggio accessibili e del terreno irregolare o acciottolato in tutta la città, l’assenza di ascensori in metropolitana, ecc, molti monumenti romani sono senza barriere architettoniche. Uno dei simboli di Roma, ad esempio, il magnifico Colosseo, può essere visitato sino alla sua sommità, anche da viaggiatori in carrozzina. La gloriosa arena dei gladiatori ed il suo labirinto sotterraneo, e la cima delle gradinate da cui si gode di un panorama mozzafiato è raggiungibile grazie all‘ascensore che porta gli utenti su sedia a rotelle fino in cima.

Disabilità e viaggi accessibili

La strada è ancora lunga, ma ciò che insegnano le misure adottate per la visita delle rovine romane, e di tanti altri siti di interesse turistico, è che viaggi accessibili possono essere una possibilità se diventano una priorità. Esistono aziende come Enable e Limitless che assicurano che l’accesso per disabili sia al centro di ogni viaggio che pianificano. Quando prenotano per un viaggiatore disabile, garantiscono camere accessibili e verificano accuratamente le sistemazioni.

(testo da siviaggia.it)

Sostieni il Blog

Il tuo contributo è fondamentale per poter dare un’informazione di qualità. Diventa un Sostenitore, decidi tu quante quote donare!

5,00 €