Turismo Accessibile: Spiagge aperte alla disabilità a Budoni

Nella località sarda parte il progetto voluto dall’amministrazione comunale per rendere i litorali fruibili anche a chi ha disabilità fisiche. Con parcheggi riservati, passerelle aumentate, servizi igienici ripensati e potenziati, parchi giochi senza barriere e uno spazio informativo online dedicato

Estate della ripartenza sì, ma non per tutti. Ancora oggi, troppo spesso, il mare infatti rimane un sogno impossibile da realizzare per chi ha qualche forma di disabilità fisica. Una recente indagine di Altroconsumo su oltre 200 stabilimenti balneari distribuiti in tutta Italia ha evidenziato come nella metà dei casi, una persona con disabilità in carrozzina non può accedere né allo stabilimento né al mare. Superare questa situazione intollerabile diventa quindi un obbligo per una località marittima che vuole essere realmente lungimirante e inclusiva.

Per questo motivo, il Comune di Budoni, nella costa nordorientale della Sardegna, ha effettuato un importante investimento con un preciso obiettivo: rendere le spiagge del suo territorio facilmente accessibili anche a chi ha difficoltà di movimento. L’ampio e ambizioso progetto, realizzato dall’amministrazione comunale e da Budoni Welcome, ha quindi potenziato e ottimizzato i servizi.

L’attenzione per i turisti disabili si nota fin dai parcheggi: nove i punti dedicati alla sosta delle loro auto. Sul litorale comunale è stato poi posizionato oltre un chilometro di passerelle per consentire a tutti l’accesso agli arenili preferiti. L’ingresso in mare è garantito dalle nove sedie “job” a ruote da sabbia distribuite su tutta la costa. Allestiti anche servizi igienici specificamente dedicati alle necessità dei turisti disabili. E nel parco giochi alcune delle attrazioni sono studiate appositamente per poter essere fruite da tutti.

Ma non basta: per rendere il più semplice possibile l’organizzazione della vacanza, è stato creato lo spazio informativo “Budoni inclusiva” sulla piattaforma Budoni Welcome. In un unico luogo sono disponibili tutte le informazioni utili ai turisti disabili per pianificare il proprio soggiorno: le spiagge accessibili, le strutture ricettive, i ristoranti e gli agriturismi già attrezzati per accoglierli, i trasporti adatti alle loro necessità e anche gli appuntamenti e le attività adatte a chi ha una mobilità ridotta.

«Nella nostra destinazione finalmente qualunque ospite, senza distinzione alcuna, può venire in vacanza sentendosi come a casa propria» dichiara il consigliere delegato all’inclusività del comune di Budoni, Fabrizio Mesina. “L’obiettivo con la predisposizione di questo piano è quello di garantire a tutti coloro che soggiorneranno sulle nostre spiagge di poter trovare i servizi e le strutture di cui hanno necessità. Per noi l’inclusione è far sì che nessuno debba chiedersi se il nostro territorio sia adatto a trascorrervi una vera vacanza. La risposta è sì, per tutti”.

(vita.it)

Sostieni il Blog

Il tuo contributo è fondamentale per poter dare un’informazione di qualità. Diventa un Sostenitore, decidi tu quante quote donare!

5,00 €