Il fumetto contro gli stereotipi sulla sessualità delle persone con disabilità

Il fumetto come strumento per sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della sessualità e della disabilità: è questo il motivo ispiratore del concorso Sensuability & Comics. L’iniziativa, che vede la collaborazione del Comicon, è nata per diffondere e far conoscere il progetto Sensuability, lanciato dall’associazione di promozione sociale Nessunotocchimario.

Il fumetto come strumento per sensibilizzare l’opinione pubblica sui temi della sessualità e della disabilità: è questo il motivo ispiratore del concorso Sensuability & Comics. L’iniziativa, che vede la collaborazione del Comicon, è nata per diffondere e far conoscere il progetto Sensuability, lanciato dall’associazione di promozione sociale Nessunotocchimario.

Un’idea nata per colmare un vuoto conoscitivo e rispondere ad alcuni quesiti inderogabili, come è possibile evincere dal manifesto del sito: “Perché la società è reticente a parlare, raccontare e persino immaginare persone con disabilità alla ricerca del piacere sessuale? Forse il corpo, le pulsioni erotiche e il desiderio sono un’esclusiva di chi non ha disabilità fisiche o cognitive? O le uniche risposte accettabili sono l’astinenza e l’assistenza sessuale?“.

Sensuability & Comics: contro la retorica delle persone disabili come “Eroi”

Purtroppo, spesso, i media tendono a trasformare le persone con disabilità nelle protagoniste di narrazioni svilenti e totalmente distaccate dalla realtà: vengono etichettate loro malgrado come “eroi” o “angeli“, senza che nessuno provi a compiere uno sforzo ulteriore per mostrarle esattamente per come sono, ossia persone con pregi e difetti, successi e insuccessi, amori ricambiati e falliti e, ovviamente, esperienze sessuali.

Ecco perché “Sensuability si pone l’obiettivo di cambiare l’immaginario collettivo sulle persone con disabilità per non fare più distinzioni, eccezioni, tortuosi ragionamenti e giri di parole“.

Il mondo della pubblicità – ha dichiarato Armanda Salvucci, ideatrice del progetto Sensuability e presidente di Nessunotocchimario –, più di ogni altro, riflette di continuo innumerevoli stereotipi sulla perfezione dei corpi e sulla stessa idea di sessualità. C’è molto lavoro da fare per superare l’attuale visione di questi temi, qualcosa sta cambiando con l’affermarsi di movimenti legati spesso alla body positivity ma la disabilità resta ancora un tabù difficile da affrontare“.

Il fumetto come mezzo per costruire immaginari più inclusivi

L’idea di Sensuability & Comics è animata dall’ambizione di scardinare per sempre questi preconcetti, avvicinando le persone con disabilità al proprio diritto al piacere. Allo stesso tempo, l’obiettivo è quello di incentivare una nuova narrazione della disabilità, che contempli la sessualità come parte integrante della vita di tutte le persone.

Lo facciamo con ironia, il registro che da sempre caratterizza le nostra attività, certi che un sorriso possa contribuire più di mille discussioni a fissare concetti e aprire porte”, ha concluso Salvucci. Da questo punto di vista, la narrazione a fumetti rappresenta uno strumento inestimabile per forgiare un nuovo immaginario collettivo: il concorso Sensuability & Comics è rivolto a tutti e tutte le fumettiste/i e illustratrici/illustratori esordienti e non, che abbiano compiuto i 16 anni di età.

L’iscrizione è gratuita e aperta a tutti gli appassionati dell’illustrazione e/o del fumetto. Ogni partecipante dovrà realizzare un’opera originale e inedita, nella quale sia rappresentata una scena romantica, erotica o sensuale tratta da una pubblicità famosa o che sia significativa per la partecipante. È possibile presentare le opere entro il 15 gennaio 2022.

La Presidente della giuria sarà la fumettista catanese Josephine Yole Signorelli, conosciuta come Fumettibrutti. La locandina della nuova edizione è stata realizzata da Salvatore Siliberto.

(fanpage.it)

Sostieni il Blog

Il tuo contributo è fondamentale per poter dare un’informazione di qualità. Diventa un Sostenitore, decidi tu quante quote donare!

5,00 €