Disabile e scartata da tutti oggi fattura milioni di dollari

Disabile e respinta da tutti, scartata. Anche Collette Divitto, 31enne americana affetta da sindrome di Down, ha sperimentato sulla sua pelle le difficoltà della vita. Nel 2016 però ha aperto la sua pasticceria a Boston e da allora è davvero tutto cambiato. Aiuta i meno fortunati a trovare lavoro
Colette Divitto - Disabile affetta da sindrome di Down

Al liceo è stata vittima di bullismo. Poi dopo il college, è stato difficile trovare un lavoro. In tutti questi momenti difficili, però, c’è stata sempre una cosa che ha reso felice Collette Divitto: cucinare. La 31enne americana, affetta da sindrome di Down, ha deciso di trasformare la sua passione in carriera, aprendo la sua pasticceria specializzata in biscotti a Boston, in Massachusetts.

Devo dire che in realtà ho sempre amato cucinare, da quando avevo 4 anni. Sin dal liceo, ho preso lezioni di pasticceria“, ha raccontato Collette alla CBS. “Quello è stato un periodo difficile per me. Non avevo amici, non avevo una vita sociale. Sono stata vittima di bullismo, sempre presa di mira. Ed è per questo che ho preso lezioni di pasticceria“.

Dopo la scuola, la giovane si è iscritta alla Clemson University nella Carolina del Sud, ma dopo il diploma si è accorta di quanto fosse difficile trovare un’occupazione. È stato a questo punto che sua madre l’ha aiutata a creare quello che oggi è il suo lavoro: Collettey’s Cookies.

L’azienda, che ha sede a Boston, è stata fondata da Collette nel 2016 e ha già generato entrate per oltre 1 milione di dollari negli ultimi cinque anni. E se avviare un’attività in proprio a 20 anni non è abbastanza impressionante, Collette Divitto è anche autrice di due libri per bambini, è presente nella docuserie “Born for Business” dedicata agli imprenditori con disabilità e gestisce un’organizzazione no profit. “Sono successe molte cose incredibili!“, ha ammesso la 31enne.

Collette racconta che la parte preferita legata alla gestione della sua attività è l’assunzione di disabili. Collettey’s Leadership Org supporta le persone meno fortunate a trovare lavoro, offrendo corsi di formazione e tutoraggio. Una percentuale dei proventi della Collettey’s Cookies va direttamente all’organizzazione no profit.

Nel 2020 negli USA solo il 17,9% delle persone con disabilità aveva un lavoro. Una percentuale che Collette si è prefissata di far crescere e in tal senso ha creato una petizione a favore dei meno fortunati, che spera attiri l’attenzione del Congresso. L’imprenditrice ha già assunto diverse persone affette da disabilità nella sua stessa azienda.

“La mia missione è creare posti di lavoro per le persone con disabilità”, ha detto. “Ce ne sono davvero tante che vogliono solo avere un lavoro, davvero tante”.

La Collettey’s Cookies ha 15 dipendenti e circa la metà di loro sono persone con disabilità. Hanno un leader forte e determinato a cui ispirarsi. “Non importa chi tu sia, puoi fare una grande differenza in questo mondo; non lasciare che le persone ti buttino giù… Non concentrarti sulle tue disabilità. Devi solo concentrarti sulle tue capacità” dice Collette. (fanpage.it)

Sostieni il Blog

Il tuo contributo è fondamentale per poter dare un’informazione di qualità. Diventa un Sostenitore, decidi tu quante quote donare!

5,00 €